A Silent Noise : “Kaleidoscope” – Rumore Silenzioso o Rumore che fa Silenzio! – 2014

asilentnoise

A Silent Noise, formazione capitolina molto particolare, nata nel 2007 come side-project da un’idea di Libero Volpe (voce, tastiere e bass guitar) che nel 2011 ha pubblicato il primo album “Airwalking” e che dopo aver reclutato Lorenzo Ceccarelli (basso e voce) e con la collaborazione di Alessio Schiavi (Avant-Garde) che ha registrato tutte le parti di chitarra dell’album e sostituito da qualche mese da Stefano Esposito (chitarre), all’inizio del 2014,  hanno dato alla luce, con l’aiuto del crowdfunding,  “Kaleidoscope”, uscito su cd ed anche in edizione limitata su vinile bianco e cd nero.

asn_lp

 

Questa idea di Libero e Lorenzo ha avuto un notevole successo e nell’album oltre ad esserci  sei brani ci sono anche 3 bonus e tante ghost tracks (10-15 secondi di silenzio) per quanti sono i nomi delle persone che hanno aderito a questa iniziativa e che è possibile leggerli con un lettore cd o autoradio. Senza dubbio  un modo simpatico ed originale per ringraziare tutti per la fiducia e la disponibilità dimostrata nei confronti degli ASN.

Dall’ascolto dell’album si nota subito che i brani sono molto ricercati e ben suonati, sia per quanto riguarda l’esecuzione (volumi ed equilibrio degli strumenti), sia per la scelta dei suoni stessi che si possono ascoltare. Nulla è lasciato al caso e tutto confluisce nel migliore dei modi alla creazione del muro di suono (come lo definisce lo stesso Libero Volpe) : “DELICATO”.

La sfida è quella di incastrare diverse sonorità, apparentemente differenti per stile ed epoca, in un mix affascinante : ci sono tastiere anni ’70 (kraut, space rock, sci-fi music e progressive) e atmosfere dark, new wave e post punk (Cure, Joy Division, i primi Litfiba , solo per citarne alcuni) con il suono tipico delle chitarre cariche di delay , chorus e flanger che caratterizzano i brani che sono principalmente strumentali (altra particolarità e caratteristica originale degli ASN).

Infatti le parti cantate sono pochissime rispetto al resto suonato in sede live con l’aiuto di parti di batteria elettronica pre-registrata e con la partecipazione in un brano (“Angel” dei Massive Attack) della bravissima Francesca Giuditta (dei Raving Season) appunto alla voce.

Da una breve chiacchierata con Libero e Lorenzo segue un track by track per capire meglio il loro lavoro “Kaleidoscope”:

Il disco è molto suonato rispetto al precedente (alcuni brani sono anche più vecchi) e non hanno subito grandi sconvolgimenti rispetto alle registrazioni anche per renderne il più fedele possibile l’esecuzione live, anche se Lorenzo ha uno stile molto versatile e preferisce cambiare arrangiamento durante lo stesso brano, gli piace improvvisare.

Si parte con “The Shape of Silence” , brano molto introspettivo – forse il migliore del disco – utilizzato anche nei live come apertura per far calare lo spettatore all’interno di una dimensione che travolge con un bell’intermezzo di basso registrato quasi in presa diretta e un suono di chitarra molto shoegaze.

Il secondo brano “Tersicore” è un vero e proprio “hit single” che con la sua melodia vincente e il ritmo assolutamente coinvolgente cattura subito e difficilmente esce dalla testa. Il riff iniziale del basso e le parti di chitarra  sono semplicemente spettacolari.

“Stolen Eyes” è uno strumentale di grande impatto sonoro (originariamente era nato come un pezzo che doveva essere cantato) ed era stato suonato in precedenza con una linea di chitarra con un effetto particolare di delay ad opera di Alessio Schiavi e come mi è stato precisato da Libero un brano che è stato ispirato dall’osservazione degli occhi delle persone che si incontrano per strada durante le nostre giornate (in metro, in autobus o camminando) con le quali entri in contatto attraverso lo sguardo e nella loro vita , condivisa (attraverso gli occhi) in pochi attimi.

“Chromatica” altro brano strumentale di grande presa con i due bassi (quello di Lorenzo e di Libero) che si rincorrono e si incrociano per creare un’atmosfera onirica e sognante.

Stesso discorso vale anche per “Waves in a Gale”, brano che risale alla precedente produzione degli ASN (in realtà scritto per il gruppo degli Infieri) e che per fortuna non è andato perso.
Un piccolo capolavoro caratterizzato sempre dalla presenza dei due bassi con un suono  molto tagliente su un bridge che sembra quasi chitarristico.

In chiusura “Kaleidoscope” la title track (mai suonata live fino ad ora) che chiude nel modo migliore questo album degli ASN : “Rumore Silenzioso” …o “Rumore che fa Silenzio”….. domanda alla quale Lorenzo mi ha risposto dicendomi che tra le due definizioni preferisce la seconda perchè gli piacerebbe che la musica degli ASN generasse una riflessione interiore su chi la ascolta…… e la dimensione live ottimale è quella di suonare anche davanti a poche persone o in situazioni intime per provare ad emozionarle.

Come anticipazione futura diciamo che sono stati selezionati per partecipare ad una importante compilation che uscirà nell’aprile del 2015, un tributo ad un’artista totalmente “lontano” dal loro genere (TOP SECRET!).

asilentnoisecd

Kaleidoscope

LP & album CD 2014
Tracklist
1.The Shape Of Silence
2.Tersicore
3.Stolen Eyes
4.Chromatica
5.Waves In A Gale
6.Kaleidoscope

(bonus track CD only)
7. Le stanze vuote
8. A Day In The Land of Wind (electro version)
9. Zeitmaschine

Credits
Voice, Synthesizer, Bass/Baritone guitar – Libero Volpe
Bass guitar – Lorenzo Ceccarelli
Guitars – Alessio Schiavi

 

Karmilla Shelly https://www.facebook.com/…/Karmilla…/679650302075024

Giuseppe Bellobuono

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...