‘Thegiornalisti’ è solo un nome però esprime quello che viviamo. Intervista a Tommaso Paradiso e Gabriele dei Thegiornalisti.

Ho intervistato Tommaso Paradiso e Gabriele dei Thegiornalisti prima del loro live all’Home Rock Bar di Treviso,

ecco l’intervista integrale.
Thegiornalisti

Quando ho ascoltato per la prima volta il vostro disco, ‘Fuoricampo’, a me è balzata alla mente una scena in cui ero in macchina con mio padre e metteva le cassette anni ’80 alla radio; perché avete scelto gli anni ’80?

Tommaso: Secondo me il disco inganna perché non è proprio così anni ’80, cioè ogni tanto ricorda delle cose degli anni ’80 ma per il modo in cui ogni tanto canto; però secondo me è più moderno di quello che sembra nel senso che un po’ prende il filone dei dischi alternative nazionali, che però cantati in italiano risultano un po’ anni ’80, è questo il gap, il paradosso del disco. Poi noi ci tenevamo a fare una cosa anni ’80 però in realtà i nostri riferimenti musicali sono stati Beach House, gli Horrors e i Killers, non abbiamo preso nulla della musica degli anni ’80 a livello di suoni. I riferimenti sono tutti contemporanei però cantati in italiano ti fanno venire in mente gli anni ’80 e poi perchè si canta in italiano c’è anche la melodia italiana però se tu metti un disco registrato di Venditti è molto diverso dal nostro per un discorso di suoni, però la sensazione che da effettivamente è quella.

Thegiornalisti
Il vostro primo album che è uscito nel 2011 è completamente diverso da Fuoricampo, lo sentite ancora vostro quel disco?

T: Le canzoni le sentiamo ancora molto nostre, alcune, altre no. Passi delle fasi nella vita e l’album rispecchiava quella fase in cui eravamo in quel momento, che  ascoltavamo quella roba lì e ci piaceva  quella roba lì.

Non è superato, è come se tu erediti ma poi magari uno cambia e ha bisogno di fare altro e lo senti diverso rispetto a quello di qualche anno fa. Per esempio a me i Franz Ferdinand non piacciono perchè fanno quattro dischi e sono quattro dischi identici. Mi piace la gente che in quel momento mi dice come sta vivendo, quindi secondo me la scrittura deve essere sempre mutevole nel tempo, in continua evoluzione.

L’accento malinconico di Fuoricampo da dove arriva?

T: L’accento malinconico c’è sempre stato nei Thegiornalisti, la malinconia è una cosa che c’è in tutte i dischi da Vol.1, a Vecchio a Fuoricampo, solo che in Fuoricampo esce meglio perché, a parte che viene proprio citata espressamente in ‘La Fine Dell’Estate’ dove c’è proprio la parola malinconia, e poi per quei suoni di sint fatti in quel modo che evoca ancora di più la malinconia, ma è  l’emozione di base delle nostre canzoni.

Ma perchè è alla base di tutte le vostre canzoni?

Perchè siamo un gruppo malinconico…
Thegiornalisti
‘Proteggi questo tuo ragazzo’ è considerato il fulcro dell’album, ma anche per voi è così?

Gabriele: Per me lo è.

Tommaso: Lo è, lo è…

I Thegiornalisti che ruolo occupano nella vostra vita?

 

T: Abbiamo dato un nome ad una cosa, che era una cosa ben precisa, è solo un nome ‘Thegiornalisti’ però esprime, in questo momento, quello che viviamo cioè  utilizziamo il nome della band per veicolare un certo tipo di vita. Quindi è molto legato al tipo di vita che facciamo

Gabriele: Ci ha fatto proprio capire chi siamo in realtà…

E  allora chi siete?

Gabriele: Siamo gente che fa musica, gente che vuole fare musica…

Tommaso: Gente che vuole fare musica perché usiamo la musica come forma d’arte, però gente vuole veicolare le proprie emozioni…

Gabriele: Si, gente che fa musica per trasmettere le proprie emozioni, esattamente questo…

 

Perchè tra i tanti personaggi che hanno calcato la storia della musica hai scelto Lucio Dalla? Cosa ti è piaciuto in particolare?

Tommaso: Perché in quel momento ascoltavo molto Lucio Dalla, è come quando, che ne so… Un bambino scopre la stracciatella, il gelato alla stracciatella…è stato lo stesso effetto; sono entrato proprio in quel mondo ed è stata la fissa di quei due anni là che poi è stata riportata anche nel disco, Lucio Dalla non è stata una scelta, ho ascoltato Lucio Dalla per caso, come tutte le cose… e me ne sono completamente innamorato, forse pure troppo, ma adesso fortunatamente sono riuscito un po’ a staccarmi.
Thegiornalisti
Se non sbaglio una volta cantavate in inglese, se ora cantaste ancora in inglese

Impossibile!

Ciò che ne uscirebbe sarebbe lo stesso?

Tommaso:No, sarebbe una cagata madornale…

Gabriele: Una grade cover band degli Oasis forse…

Tommaso: No, a quel punto mi concentrerei soltanto  sull’essere figo e basta, proprio fare la rockstar…

Gabriele: Saremmo molto più fighi!

Tommaso:Non mi concentrerei molto sul testo ma magari a fare un riff bellissimo, o a dei suoni incredibili però no, non riuscirei, sarebbe come il pane con la panna sopra, un ossimoro totale.

E le ambizioni per il futuro?

Tommaso: Beh diventare mainstream al più possibile no?!

Gabriele: Io in realtà ho l’obbiettivo dichiarato di vincere il Festivalbar, però prima devono re-iniziare a fare il Festivalbar quindi…

Tommaso: Anche qui ci siamo persi l’occasione buona

Gabriele: Però lo vorrei lo conducesse Amadeus o uno dei vecchi conduttori…

Tommaso: No no, solo Amadeus

Gabriele: E Michelle Hunziker, vincerebbe quella coppia lì!

Lasciateci una perla.

Tommaso: Una frase,qualcosa? Tu ne hai qualcuna?

Gabriele: Una perla no hahah, credo di no.

Tommaso: Boh una perla è  fate il cazzo che vi pare sempre, rispettando il più possibile le regole ma sempre senza limitare la vostra libertà.

Gabriele: Io cito Noe Gallagher, in un intervista di Enrico Silvestrin

Tommaso: Su un divano come questo

Gabriele: Su un divano come questo, chiuse l’intervista dicendo : ‘Siate gentili con le vostre fidanzate’

Tommaso: Ci sta!

 
Thegiornalisti
 

Denise Brazzale.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...