TERZACORSIA – SOGNO O REALTA’

index

L’ eterno connubio tra sogno e realtà è il paradosso che affligge ogni essere umano. E’ come ritrovarsi in un autostrada a tre corsie, le quali rappresentano la prima il sogno, la seconda la realtà e la terza lo scontro tra queste forze o il raggiungimento dell’ equilibrio tra le parti a seconda del nostro essere.

Ebbene l’ ultimo EP dei Terzacorsia si chiama Sogno o Realtà, quale piacevole coincidenza o scelta consapevole. La band abruzzese nasce nel 2006 e dopo aver pubblicato nel 2010 l’ album 20 12 con notevole riscontro, sono ritornati a febbraio 2016 con Sogno o Realtà pubblicato per Music Force e Blue Promotion, distribuito da Discover.

Uscire sul mercato discografico con un EP è sempre una scelta rischiosa ma positivamente coraggiosa perché se con un full length album un gruppo ha la possibilità di articolare, con più margine, le proprie idee musicali in più canzoni, con un EP bisogna confluire il massimo della propria proposta in un numero limitato di brani. Personalmente questa brevità mi ha portato a porre più attenzione alle parole, leggendo approfonditamente i testi invece di essere un ascoltatore molto più passivo.

Sogno o Realtà si sviluppa in quattro brani: Tempesta funge da apripista al progetto con il suo ritmo groove e il fraseggio a rima ripetitivo, molto orecchiabile. Apparentemente potrebbe sembrare il brano più banale del EP ma presenta invece tutte le caratteristiche da singolo sicuro. Al termine dell’ ascolto di tutto il lavoro è il brano che ricordo e canticchio maggiormente e intelligentemente è inserito come brano di apertura perché le “storie che vogliono attenzione” sono quelle che scopriamo nei brani successivi dove il tema dell’ amore va a inserirsi.

L’ accentuazione delle parole nel cantato mi ricorda molto Battiato e a mio avviso é il punto di forza dei Terzacorsia, a tal fine la base musicale non è estremamente articolata ma si appoggia sull’ alternanza dell’ uso del piano che ravviva i brani, lenti suggestivi e momenti più melodici che scaldano la voce e anticipano l’ apertura in distorsione di chitarra per la parte centrale.

Con Sudore entriamo nel fulcro del Ep, un brano molto iconografico che alimenta le fantasie, maliziosamente o romanticamente ti immagini il testo: una figura femminile che danza di fronte a lui, immagini spezzate, l’ intrecciarsi di gambe, fino all’ apice nel ritornello durante il quale anche tu vorresti urlare e pregare di essere annientato. Una canzone davvero disarmante, sicuramente la mia preferita.

Sogno o realtà e Amarsi un po’ accompagnano invece verso la fine dell’ ascolto, due brani più lenti rispetto le precedenti che amerei ascoltare in un club, in un’ atmosfera intima. Due canzoni che, nonostante l’ inserimento morbido di effetti, mantengono un piano costante a differenza di Sudore durante la quale si raggiunge una sorta di picco di esasperazione. Una scelta condivisibile per la title track per esprimere quel senso di sospensione tra due mondi paralleli, due canzoni sicuramente piacevoli ma che personalmente non avrei inserito consecutivamente.

Voto: 7/10

I Terzacorsia sono:

Gianluca Di Febo – Voce

Giuseppe Cantoli – Chitarra

Nicola Di Noia – Basso e synth

Alessio Palizzi – Batteria

Sito ufficiale: http://www.facebook.com/terzacorsiaband

Etichetta discografica: Music Force http://www.musicforce.it

Annunci

Una risposta a “TERZACORSIA – SOGNO O REALTA’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...