GABRIELE SCARATTI BAND “Get out of home” Cd autoprodotto

cd_gabriele

Gabriele Scaratti e’ una delle piu’ interessanti “nuove leve” del blues italiano. E su questo pare si stia formando un consenso unanime. Ventinovenne, grande estimatore di Eric Clapton dalle prime note di “Layla” sino ai giorni nostri, originario di quella parte della provincia bergamasca che ricorda la periferia di alcune citta’ americane con quel connubio tra industrie e villette a schiera immerse in ampi spazi agricoli.

Come ha ricordato nel corso di varie interviste, si e’ avvicinato allo studio della chitarra molto giovane e dopo i primi passi mossi con alcuni amici ha iniziato a frequentare le jam sessions blues per conoscere nuovi musicisti cercando di creare una propria band.

Grazie all’Associazione Italian Blues River, che ha dato un notevole contributo a rendere popolare in Brianza (ma non solo) la “slowhand” di Gabriele nei cui occhi si iniziava a intravedere un certo stupore per l’accoglienza da parte degli appassionati, si forma la “Gabriele Scaratti Band”.

gabriele1Durante i numerosi concerti nelle principali provincie lombarde (si ricorda anche la partecipazione alla penultima edizione del “Buscadero Day”) il pubblico avanza con insistenza la richiesta che venga realizzato un album d’esordio, tra l’altro era gia’ in fase di preparazione, Dopo circa un anno e mezzo di ricerche sonore e prove live, il 30 marzo 2017 e’ finalmente uscito (e presentato allo Spazio89 di Milano) il primo cd autoprodotto della Gabriele Scaratti Band intitolato “Get out off home”. In tempi non lontani, chiaccherando con l’artista, si intuiva l’intenzione di non realizzare un album di blues accademico ma di rincorrere il sogno di produrre suoni blues meticci che permettessero anche a chi non fosse un irrefrenabile fan del genere di ascoltarlo con piacere. Innegabile riconoscere che il risultato e’ stato abilmente ottenuto.

Sin dalle prime note dell’iniziale “Without your love” si avverte che sono numerosi i “fantasmi” che popolano il disco, identificabili in tutti gli artisti che in qualche modo hanno influenzato la fase compositiva, da BB King a Mark Knopfler, a Carlos Santana, solo per citare i piu’ noti. . Il riff di tasterie e chitarra sostenuto dall’eccellente sezione ritmica e’ molto accattivante mescolando sonorita’ anni settanta con ritmiche moderne, per molti versi un perfetto esempio di rock blues americano con in evidenza le mani che scorrono libere lungo le corde della Fender. La successiva “Waiting for you” prosegue sella stessa linea con i suoni piu’ spostati sul versante blues cosi’ come nella teza traccia “My mother love me”.

gabriele_promo“Get out of home”, title track del cd, e’ puro rock claptoniano, a precedere “Thruth”, dolce ballata che rallenta i ritmi ma solo per pochi minuti. L’incalzante intro di “Turnaround shuffle” (con evidenti richiami ai “fratelli blues”) si trasforma in un brano swingin’ blues che fara’ ballare parecchia gente ai prossimi concerti. La devozione a Clapton ritorna con “It’s raining on me”, altra rock ballad dal ritmo incalzante.

“Nothing to do but love”, “Anvil Blues” (con l’ottima performance dell’eclettico chitarrista Alex Usai qui in veste di special guest) e la conclusiva “Since you’ve been gone” si aggrappano alle origini blues dell’artista, un appassionato omaggio al “primo vero amore”.

Da non dimenticare “Revel Theatre”, esempio di ballata che entra di diritto nel genere “americana”, a nostro avviso una delle vere perle dell’album.

Una certa attenzione va posta anche all’immagine di copertina che evoca l’immagine di un musicista che si incammina verso l’ignoto ma con la consapevolezza di poter alleggerire con la propria musica, anche se solo per una manciata di minuti, la vita di chi incrocera’ lungo il percorso su una strada tortuosa e di cui non si intravede la fine.

gabriele_band

GABRIELE SCARATTI BAND: da sinistra LUIGI SOZZANI (basso) CRISTIANO ARCIONI (tastiere), GABRIELE SCARATTI (voce e chitarra), GIANLUCA TILESI (batteria)

A questo punto sembra chiaro che “Get out of home” e’ un disco che non puo’ mancare nella collezione di ogni appassionato di rock blues e, se proprio siete ancora dubbiosi, ascolate quale traccia sulle principali piattaforme musicali a partire da Spotify. Non ci resta che congratularci, oltre che con Gabriele Scaratti, anche con i componenti della band. A partire dal tastierista Cristiano Arcioni che sembra “far parlare” il suo Hammond, dal batterista Gianluca Tilesi, inarrestabile drum machine umana ed al bassista Luigi Sozzani, martellante come il blues richiede.

Karlo Pulici

Sito ufficiale Gabriele Scaratti Band http://www.gabrielescaratti.com

Pagina Facebook https://www.facebook.com/gabrielescarattimusic/?fref=ts

PROSSIMI APPUNTAMENTI LIVE :

  • 16.06.2017  GABRIELE SCARATTI & LUIGI SOZZANI – ACOUSTIC – ARCI LA LO.CO – OSNAGO (LC)
  • 01.06.2017 | GABRIELE SCARATTI BAND | LIVE | JOHN BARLEYCORN – MILANO
  • 11.05.2017 | GABRIELE SCARATTI BAND | LIVE | MASNADA – BRUGHERIO (MB)
  • 01.05.2017 | GABRIELE SCARATTI BAND | LIVE | CONCERTO IN BARONA 2017 | BONAVENTURA – MILANO
  • 20.04.2017 | GABRIELE SCARATTI BAND | LIVE | REVEL THEATER – TREVIGLIO (BG)
  • 11.04.2017 | GABRIELE SCARATTI BAND | LIVE | BIRRIFICIO LAMBRATE – MILANONO

Tracks list :

  1. – Without your love
  2. – Waiting for you
  3. – My mother loves me
  4. – Get Out Of Home
  5. – Truth
  6. – Turnaround Shuffle
  7.  – It’s raining on me
  8. – Nothing to do but love
  9. – Revel Theater
  10. – Anvil Blues
  11. – Since you’ve been gone
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...