SWANZ THE LONELY CAT “Covers On My Bed Stones In My Pillow” Cd

swanz_cover

Innanzitutto una premessa doverosa. Non abbiamo mai amato i cd interamente di covers. soprattutto quando vengono presentati brani stranoti da un artista che esordisce nel panorama musicale. Li abbiamo sempre considerati il prodotto di scarsa creatività.

E’ quindi con tutti questi pregiudizi che ci siamo messi all’ascolto di “Covers on my bed Stones in my pillow” disco d’esordio come solista di Luca Andriolo in arte Swanz The Lonely Cat, già fondatore dei Dead Cat In A Bag nonche’ impegnato come compositore, attore e musicista presso il Teatro di Dionisio (ma non solo).

L’iniziale “Love me tender”, celeberrima traccia di Elvis Presley, definisce le linee guida del cd. Echi di Nick Cave e delle scena dark anni ’80, dell’originale rimane giusto il testo: i suoni sono completamente rielaborati e ridotti all’osso.

Le successive “Wayfaring Stranger” (Johnny Cash) e “Peggy Sue Got Married” (Buddy Holly) piu’ che riscritte sono reinterpretate e l’uso della voce e’ un omaggio a Tom Waits.

“The Eternal” dei Joy Division e’ anch’esso un brano che, della versione originale, ha solo le parole di Ian Curtis ed il riarrangiamento quasi country non ci sembra del tutto adeguato.

Anche Bob Dylan, con una delle canzoni piu’ famose cioe’ “All along the watchtower”, viene riproposto con uno stile riconducibile al Nick Cave piu’ addomesticato. Country dark, difficile da spiegare a parole ma alla fine efficace.

Swanz

“Lovers” di Tyla e’ trasformata in un’american lullaby ed alla conclusione della selezione ad essere rimaneggiati trovate anche Kris Kristofferson (“For The Good Times”), John Cale (“Thoughtless Kind”), Washington Phillips (“A Mother’s Last Words To Her Son”) ed Hank Williams (“Cold Cold Heart”).

“Covers on my bed Stones in my pillow” e’ un disco alternativo, profondo, notturno, cupo e coinvolgente, con non concede nulla alle logiche del mercato commerciale. Per una manciata di minuti spegnete il cellulare e concentratevi nell’ascolto.. Solo cosi’ coglierete la vera essenza del disco.

TRACKS  LIST :

1. Love me tender (Presley/ Matson)
2. Wayfaring stranger (Traditional)
3. Peggy Sue got married (Holly)
4. the eternal (Curtis/Albrecht/Dickens/Morris/Hook)
5. All along the watchtower (Dylan)
6. Lovers (Tyla)
7. Thoughtless Kind (Cale)
8. A mother’s last worlds to her son (Phillips)
9. For the good times (Kristofferson)
10. Cold cold heart (Williams)

Karlo Pulici

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...