INTERVISTA: SPAVENTAPASSERE PUNKROCK

unnamed

Ciao ragazzi e grazie per l’intervista, siete attivi dal 2010 ma per chi ancora non vi conoscesse, ci riassumereste brevemente la storia della band?
Grazie a voi, certo! Noi siamo gli Spaventapassere, veniamo dalla Romagna e proviamo a fare del punk rock cantato in italiano. Abbiamo all’ attivo un LP “L’importante è sborrare” che ci ha dato e ci sta dando molte soddisfazioni, qualche EP, mentre l’uscita più recente è uno split con i nostri amici toscani Bom Prò.

Il 12 dicembre è uscito lo split con i Bom Prò, come è nato questo “sodalizio”?
Ci siamo conosciuti in un live qualche anno fa e da lì è partita una grande amicizia oltre a una grande stima reciproca. Il cantante dei Bom Prò Diego cerca continuamente di provarci con il nostro chitarrista Sarti.

I Bom Prò hanno all’ attivo vent’ anni di carriera, che bagaglio di esperienza avete tratto da questa collaborazione?
Troppi benefici extramusicali. Abbiamo imparato come cucinare il pesce, molluschi, totani ecc…

Lo split si è diffuso inizialmente nel punk per poi ampliarsi anche all’ambiente metal, che opinione avete a riguardo?
Lo split è un gran formato, perché condividi un bellissimo progetto con una band amica, in modo tale da unire le forze ed ampliare i propri orizzonti.

Con quale altra band (anche mainstream) vi piacerebbe realizzare uno split?
Con band che sono diventate nostre amiche: 33 CL, Distratta, Skabiones, Razzi Totali ecc…

Definite sui social il vostro punk rock “terapeutico”, con quella verve demenziale che vi contraddistingue dagli esordi. Quanto è importante per voi non prendersi sempre sul serio?
L’importante non è prendersi sul serio ma l’importante è sborrare!

A questo proposito, visto che il punk nasce come genere di protesta, non sentite la necessità di veicolare comunque un messaggio oppure il fine è proprio contrapporsi a uno schema definito?
No, preferiamo fare testi autobiografici e scanzonati. Parlare di anziani che frequentano le elementari come alunni normalissimi o di quando si lavora in cantiere e non si sa dove pisciare, insomma in troppi scrivono cose serie e impegnate e noi cerchiamo di andare dalla parte opposta.

Quali sono i vostri progetti per il 2018? Ci potete svelare qualche anticipazione?
Nel 2018 finalmente sveleremo il dubbio amletico che l’umanità ha da tempo: se sborrare addosso o contro!

Lascio a voi liberamente la parola per un messaggio di saluto ai nostri lettori..
Ringraziamo per lo spazio che ci avete concesso, facciamo i complimenti per la vostra webzine e AROST!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...