JX ARKET – MEET ME ABROAD

Jx arket testo

I Jx Arket nascono nel 2016 dall’unione di cinque amici avvezzi a mangiare pizza sotto l’insegna di un supermercato cinese a Torino. Dal frutto di questo sodalizio artistico nasce il loro album Meet me abroad, composto tra la primavera 2016 e l’inverno 2017, sunto delle esperienze quotidiane, così come rappresentato dalla copertina che raffigura Gigi, l’ amato cane del chitarrista Andrea Mazzocca. Alexisonfire, Glassjaw e Poison the Well citati tra le influenze, Meet Me Abroad ripercorre effettivamente le sonorità tipiche dell’ hardcore melodico dei primi 2000 mantenendo autenticità e linearità per tutta la durata dell’ ascolto. Il fine è l’ essere diretti ed efficaci nel proprio messaggio, piuttosto che rischiare in questo momento di sfociare in sperimentazioni sonore superflue. Happiness Is Not For Us potrebbe essere il leitmotiv delle liriche incentrate principalmente sulle sensazioni più oscure e profonde dell’animo umano, dal dolore più intenso fino all’ esasperazione finale dell’ atto suicida se si pensa al brano Aokigahara, per le cronache foresta giapponese nota per essere teatro appunto di numerosi suicidi. Meet Me Abroad potrebbe rappresentare un grido di ribellione e di liberazione da ogni frustrazione che si alterna attraverso gli intrecci vocali del cantante Davide Giaccaria nello spaziare da uno screamo disperato a un pulito sostenuto dalle linee melodiche. Invece sembra che quella ricerca della dignità del proprio essere e della ricerca della forza in noi stessi esaltata dal brano I’ll Be the One venga “delusa” dalla scelta di inserirlo come brano di apertura per poi lasciare spazio a brani dai testi più tetri nel corpo centrale del disco. Potremmo chiamarlo il “fascino del paradosso” o meglio riassumerlo con il brano Jonathan Livingstone, metafora del gabbiano letterario che impara a vivere e a volare attraverso l’abnegazione e il sacrificio.

Forse chi non segue il genere non è al corrente di quanto sia florida e valida la realtà hardcore e post hardcore in Italia ma posso assicurare dopo questo ascolto che i Jx Arket si guadagnano un posto di rilievo nella scena.

Voto: 8

Line up:

Andrea Mazzocca – chitarra

Bruno Consani – chitarra

Davide Giaccaria – voce

Marco Mei – batteria

Paolo Brondolo – basso

Tracklist:

I’ll Be the One

Just Another Sad Song

Aokigahara

Rooms

Day Off

Fragments

Jonathan Livingstone

Happiness Is Not For Us

Last Words from the Broken

 

Pagina FB: https://www.facebook.com/jxarket/

https://jxarket.bandcamp.com/

Etichetta Scatti Vorticosi Records: http://www.scattivorticosi.com

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...